Martedì 31/01/2017



Penso che siano tutti bravi a parole. Sopratutto quando c'è da giudicare gli altri, da puntare il dito.
Non voglio difendere nessuno, ma ogniuno di noi può trovarsi a fare cose più o meno giuste.

 Sono abituata a parlare con le persone, ad esporgli il mio punto di vista , a dargli qualche consiglio e qualche parere.  L'altra persona così puo' rispondermi, dirmi il suo punto di vista, fare tesoro dei miei consigli se lo riterrà opportuno, e io potrò arricchiermi di punti di vista differenti dai miei.

Io non sono perfetta, ho sbagliato e sbaglierò ancora, ma spero solo di trovare sul mio percorso persone pronte ad scoltare la mia versione, le mie motivazioni, e generose nel darmi consigli per far sì che io non faccia più certi errori.

Puntare il dito credo non serva a nessuna delle due parte. Le rende solo più povere entrambe.

In una coppia, in amicizia, in famiglia, sul lavoro, chiudere una porta in faccia, non parlarsi più, rende le persone completamente aride. La discussione per me, più o meno accesa (quello dipende da chi ci si trova davanti) è la cossa principale. Fino ad arrivare ad un punto d'incontro. Che non significa avere entrambi la stessa visione, sarebe utopico ed appiattirebbe tutto, ma capire il punto di vista dell'altro che di sicuro avrà un bagaglio di esperienze diverso dal nostro.

Voi cosa ne pensate?
Mi farebbe piacere avere un confronto sia sotto questo che sotto gli altri post che vi capita di leggere :) 

Nessun commento:

Posta un commento

copyright © . all rights reserved. designed by Color and Code

grid layout coding by helpblogger.com