Frullo di tamburi




Come sempre, quando avrei mille cose che mi frullano nella testa, buttare giù quattro righe diventa la cosa più difficile del mondo. Troppe emozioni contrastanti e tanti pensieri che si susseguono senza filo logico. 

La domanda che più di ogni altra mi passa oggi per la testa è: "come sarà la mia vita fra un mese?" Apparte essere di un anno più vecchia del resto non so niente. Ottimo. Forse non avrò più neppure un tetto in quel di Bologna. 

Il Prof del tirocinio mi scrive mail incomprensobili, vuole fare l'amicone ma cacchio, amico, famme capì che dobbiamo fa'. 

Per fortuna il weekend appena passato è stato stupendo e mi ha ricaricato un po' le batterie.
Se non c'avete capito niente di ciò che ho scritto, beh è normale, perchè non ci capisco niente nemmeno io. 

Buona notte, gente.

Nessun commento:

Posta un commento

copyright © . all rights reserved. designed by Color and Code

grid layout coding by helpblogger.com