DA DOMANI.. SARà LA MIA SETTIMANA!

Secondo me sta per iniziare, me lo sento. 
Come cosa?! La settimana del mio compleanno! 
Chi l'ha detto che le settimane iniziano il lunedì?
Quest'anno il mio compleanno capita di lunedì ma da domani inizia il weekend lungo del primo maggio e salgono su a Bologna Chri e Ste e Rob e Lucia, così per cazzeggiare tutti insieme per qualche giorno,  e io non vedo l'ora. Quindi direi che da domani può iniziare
 "la MIA settimana".
Se vi state chiedendo cosa comporta, beh.. in realtà niente. Faccio finta di viziarmi e mi diverto.
Quest'anno non ho neppure intenzione di festeggiare con una cena o un aperitivo il mio compleanno come ho fatto gli anni passati, non so perchè..
Alla fine ogni volta che si avvicina il mio compleanno (ma in realtà è stato così anche per la laurea) vado in una sorta di depressione in cui penso che fa tutto schifo. 


Quindi ora penserò a godermi questo weekend con i miei amici e sarà il mio regalo di compleanno. 
Non la mia festa di compleanno, ATTENZIONE, sennò porta SFIGA e.. NO GRAZIE!

Aggiornamento casa: 
Il proprietario di casa ancora non ci ha dato notizie su come sarà il nuovo contratto nello specifico quindi stasera gli abbiamo mandato una mail a nome di tutte per chiedere aggiornamenti, nel frattempo c'è una delle mie coinquiline che ha detto che vuole scrivergli una mail per conto suo per scrivergli delle "cose sue" e a me questa cosa mi puzza molto di inculata, perdonate il francesismo. 
Non c'è cosa che odio di più delle persone false che devono farti le cose alle spalle. Insomma ho come l'impressione che tutta sta storia potrebbe non andare a buon fine... 

 
0

Streeat - European Food Truck Festival BOLOGNA




Venerdì siamo stati al Parco Nord al Food Truck Festival.
Dopo un'esperienza mistica in autobus, strapieno di gente, con persone che ad ogni fermata cercavano di salire sull'autobus strapieno, ragazze attaccate alle porte che ad ogni fermata richiavano di rimanere schicciate, manifestazione contro l'EXPO che bloccava tutto il centro, siamo riusciti ad arrivare.

Come faceva presagire la folla sugli autobus, ad ogni stend c'era una fila lunghissima, ma che poi tutto sommato scorreva abbastanza celermente e, avendo spizzicato qua e là, siamo riusciti ad assaggiare diverse cosine.

Per prima cosa abbiamo preso allo stend "Olive Ascolane Migliori" un fritto misto con olive all'ascolana, olive all'ascolana con il tartufo, frittelle di farro e salsiccia, patate e mozzarella carciofi fritti e crema fritta. Tutte davvero buone.

Subito dopo io e Riky ci siamo fiondati a fare la fila da "Phil's Slow Smoked American Barbecue" dove volevamo provare la loro carne affumicata 8 ore che sembrava davvero squisita, purtroppo però dopo un po' che eravamo in fila ci hanno informato che per quella sera la carne era già tutta terminata ed abbiamo dovuto cambiare la nostra scelta. Un vero peccato.

Ci siamo allora diretti a provare uno dei più classici cibi da Food truck, ovvero l'hamburger. In questa versione strapieno di ingredienti tra cui cipolla, peperoni e raspadüra, un mix che lo rendeva il tutto molto saporito, ovviamente grazie anche agli ingredienti principali, ovvero carne e pane molto saporiti.

Gironzolando tra i vari stend con un bel bicchiere di birra qualcuno di noi ha scelto di provare la pizza fritta ripiana di pomodoro e mozzarella.

Dopo tutto questo a qualcuno era rimasto ancora un certo languorino così abbiamo preso una "pizza e mortazza"  e poi...
che fai non te lo prendi un dolcetto??

Anche qui i nostri guasti si sono divisi : io ho preso un mini-mini cannolo siciliano al pistacchio, davvero mini ma buono, altri si sono fiondati sulle mini sfogliatelle, mentre altri ancora sui pancake e gelato. 

Devo dire che a livello organizzativo dell'evento mi aspettavo qualcosa di diverso, qualcosa che ricreasse più un amibiente da "prendi da mangiare e sdraiati su un prato" e invece era solo un "fai mille file e mangia qualcosa", quindi da questo punto di vista sono rimasta un po' delusa e credo sarebbe stato molto più carino se l'evento si fosse svolto nel parco 11 settembre come previsto all'inizio, perchè il parchetto avrebbe reso più suggestivo il tutto. Riguardo al cibo invece, devo anche dire che tutto ciò che ho assaggiato mi è piaciuto ed anche i prezzi, per la qualità dei prodotti,a mio parere, non erano eccessivi.

















0

WEEKEND TUTTO IN FAMIGLIA



Durante questo ponte (che poi per me è stato un normalissimo weekend) i miei sono saliti a Firenze per farsi 3-4 giorni di vacanza e così anche io e mio fratello li abbiamo raggiunti.
Per me firenze è sempre stata una città magica, ogni volta che cammino per le suo strade mi sento trasportata nel Rinascimento ed inizio ad immaginare le persone con i vestiti dell'epoca, artisti ad ogni angolo e un clima sereno.
Credo riesca a far amare l'arte e a far rimanere incantato di fronte le sue opere anche il peggior conoscitore della storia dell'arte.
Unica grande pecca dal mio punto di vista, ma inevitabile, è la mole enorme di turisti che trovi in ogni periodo dell'anno.

Abbiamo visitato il "Museo del Novecento", un museo che ti catapulta nel secolo scorso e ti fa ripercorrere a ritroso quegli anni tra i vari stili artistici che si sono susseguiti e che rispecchiavano il periodo storico che stavano vivendo.
Per il resto della giornata, dopo aver pranzato al "Mercato Centrale" nel quale al piano di sopra, completamente ristrutturato, si trovano una serie di localini dove prendere da mangiare, abbiamo passeggiato per le strade della città, tra le bancarelle del mercato di San Lorenzo e vicoletti vari.
E' stata anche l'occasione per conoscere la ragazza di mio fratello, finalmente. La prima impressione è stata quella di una ragazza molto semplice e simpatica e spero ci sia modo al più presto di approfondire questa conoscenza, anche perchè sono curiosissima di conoscere Pillo, il suo porcellino d'india :)
Ieri poi i miei mi hanno riaccompagnato in camper a Bologna con l'idea di passare a vedere la mostra di Escher che poi abbiamo dovuto saltare poichè si era fatto troppo tardi.
Nel pomeriggio avevo una voglia di vivere che mi ha portato a passare un paio d'ore stesa sul letto e leggere (e terminare) il libro scritto da mio cugino. Anche se all'inizio può sembrare la storia di un rgazzo superficialotto, una tipica storia di uno studente furoiserde che vuole solo divestirsi, continua poi con una storia che tormenta interiormente il protagonista ed anche il lettore per poi avere un finale tragico e romantico.
Come mi accade spesso per film e libri, anche questa volta sono finita apiangere come una fontana, ma non è tanto il pianto quanto la sensazione di angoscia che mi è rimasta attaccata addosso per ore.
Poi vabe, si sa che il diario è un genere che mi è sempre piaciuto, non per niente ho scelto di aprire questo blog e passo le ore a leggere blog personali di altre persone che sono per me perfetti sconosciuti ma che con il tempo inizio a sentire quasi degli amici lontani, anche se non ci siamo mai scambiati 4 parole..la stessa cosa accade con i libri, ti fanno diventare intimo amico di persone che neppure esistono.
0

Per le strade di Milano




Lo scorso weekend io e Riky abbiamo deciso di andare a Milano a trovare il suo migliore amico e a conoscere la sua ragazza, che tra qualche mese diventerà sua moglie e che io ancora non avevo avuto occasione di incontrare.
Riky ha pensato di fargli una sorpresae quando il suo amico  l'ha visto ha fattouna faccia come se avesse appena avuto una visione, avremmo dovuto filmarlo.

Quindi abbiamo passato un giorno e mezzo a Milano, passeggiando per la città.

Milano è bella, di sicuro ha mille sfaccettature diverse, ad ogni angolo puoi trovarti in una strada completamente diversa da quella che stavi percorrendo fino a quel momento. Penso che ci si viva bene in una città come questa, che di sicuro può darti tanto e nella quale riuscirai di certo a trovare qualcosa che ti piace, un locale, un parco, una strada, una mostra, ma allo stesso tempo non so se mi riuscirei mai a sentire completamente a casa, perchè proprio questo essere così grande e così variegata che non mi permetterebbe di conoscere ogni angolo e potermi sentire "padrona" di quelle strade.
0

QUEL MOMENTO IN CUI HO DETTO: "BOLOGNA è CASA!"

Credo sia successo circa un anno fa.
Era l'inizio dell'estate, io e RIky eravamo seduti in un parchino tra l'erba a bere una birra. Intorno a noi tantissimi gruppetti di ragazzi, davanti a noi, al "piano di sotto" del parchino gente che ballava su una musica credo anni '50. 
Era di sera e le uniche luci che arrivavano provenivano dai lampioni che illuminavano il vialetto, così da creare quel gioco perfetto di luci ed ombre.
Il parchino in questione è immerso nei palazzi, quasi a volersi nascondere dal caos cittadino, a ricreare un'oasi inaspettata dove potersi rilassare. 
-Amo il verde che nasce così, dove non te lo aspetteresti mai-

E' stato in quel momento che ad alta voce ci siamo detti che questa città era il posto perfetto per noi. 
Lì, in quel momento ho pensato: "Per me Bologna è casa!".

Bologna per me, ovunque io sarò nel mondo rimarrà casa. Reasterà quel posto dove tornare periodicamente, anche solo per una passeggiata in centro.

E poi, chissà se non passerò davvero i miei prossimi anni quì...

Voi quand'è che avete pensato:"Ecco, qui mi sento a casa!"?

Un bacio, Gente.

0

HABEMUS CASA

Giuro che non abbiamo corrotto in nessun modo il nostro padrone di casa!
Anche se vi sarà difficile crederlo, ha accettato  senza farsi troppi problemi e senza minacce da parte nostra, di:
1. rinnovarci il contratto per un altro anno
2. con un preavviso minimo nel caso decidessimo di smollare prima la casa 
3. abbassandoci anche il prezzo dell'affitto. 
4. e cosa non meno importatnte, anche se su questo non poteva tirarsi indietro, ci rimette a nuovo il bagno e forse ci sistema anche qualcosa in cucina. 

"Grigliate sul terrazzo, vi aspetto!"

Oggi è iniziata una settimana che credo sarà devastante dato che abbiamo un laboratorio che sappiamo quando inizia ma non sappiamo quando finisce. In più ci si deve mettere sotto a studiare perchè questi mesi stanno volando. 

Qui è arrivato un caldo assurdo, da ieri già abbiamo le finestre spalancate e le maniche corte e fa così strano che solo una settimana fa era Pasquetta e noi stavamo chiusi dentro casa di Riky in campagna con il camino acceso, 4 felpe addosso e che siamo tornati a casa nel bel mezzo di una forte nevicata ascoltando canzoni di Natale per ricreare la giusta ambientazione.

Credo di non avere dubbi sul fatto che la primvera sia la mia stagione preferita. 
E voi? Che novità avete? 

Buon inizio setttimana, Gente.

0

copyright © . all rights reserved. designed by Color and Code

grid layout coding by helpblogger.com