Bianchino

Finalmente Bianchino è tornato a casa!!

Eh sì, con molta fantasia ho deciso di chiamare il mio pc Bianchino.. chissà per quanle stranissima ragione ..

Non vi spaventate, sono di quelle persone che danno un nome alle cose, alle piante ecc.

Il mio povero amico ancora non ne aveva uno ma, visto che la mancanza è stata grande in questi mesi, ora che è tornato, (più bello che mai) meritava un nome anche lui, come tutte le cose importanti.


Vabbè questo era solo un post delirante per condividere con il mondo la mia felicità dell'aver riavuto tra le mani il mio fedele compagno Bianchino.

Buona giornata, Gente.

-Marty
0

Ciao Robin.



Beh il mio Blog non poteva non parlare di lui, io non potevo non raccontarvi cos'è stato lui per me.

È già passato qualche giorno dalla sua scomparsa, ma forse è meglio così.

Avevo da poco aperto gli occhi quando sento la radiosveglia che, dalla camera dei miei, trasmette la notizia..non lo dimenticherò mai.
"Si ipotizza il suicidio"
"No, lui?? non è possibile."
 Credo che questo sia stato il pensiero un po' di tutti coloro che lo amavano, per tutti i sorrisi (e le lacrime) che ci ha strappato in questi anni.

Grazie a lui ho imparato a volare..  tenendo stretti i miei pensieri felici.

Sì perché dovete sapere che il mio film preferito è sempre stato "Hook, Capitano uncino."
Da piccola credo di aver consumato la cassetta per tutte le volte che costringevo i miei genitori o mio fratello a farmelo vedere.

Piango dalla prima scena all'ultima ..

E con questo film io mi ero innamorata di lui.

crescendo poi ho scoperto le sue moltissime interpretazioni, ed ho imparato a comprendere il genio che si nascondeva dietro quei personaggi, una bravura e, a mio parere, una sensibilità che pochi hanno.

Volevo scrivere due righe per lasciare un ricordo indelebile di lui anche tra le pagine di questo mio diario.

Ciao Robin.





0

6-10/8/'14 la nostra prima vacanza insieme




Sarà che non scrivo da un sacco di tempo, e forse insieme al mio fisico anche il mio cervello è andato in vacanza e ancora non comprende che è ora di tornare a faticare, ma per scrivere questo post ci sto mettendo dei giorni.
Alla fine so che lo pubblicherò per disperazione così come mi sarà venuto di getto questa sera, ma, anche se non troverò mai le parole giuste per farvi comprendere ciò che è stato per me, volevo raccontarmi della nostra piccola vacanza.

Quest'estate è stata diversa dal solito, infatti io e Riky, in 4 anni, non eravamo mai riusciti a farci una vacanza insieme, abbiamo sempre riandato per mille motivi e ogni anno siamo rimasti senza riuscire ad organizzare niente.

Quest'anno però avevamo deciso di fregarcene di tutto e di tutti e di partire in tenda, più che altro per farci qualche giorno di relax al mare.

Sì, ok, una tenda noi due non sappiamo neppure come si monta ma eravamo gasatissimi all'idea di fare una cosa un po' così, all'avventura.

Poi pero' c'è stato un colpo di scena: i miei ci hanno proposto di lasciarci il camper per qualche giorno e noi non potevamo farci sfuggire l'occasione , anche perché, diciamoci la verità, la vacanza in tenda non l'avevamo programmata proprio per bene..
(In ogni caso ci siamo fatti la promessa che l'anno prossimo una vacanza in tenda non ce la toglie nessuno).

Così nel giro di un giorno abbiamo preparato un mini bagaglio, fatto una super (e inutile) spesa e siamo partiti.



Nessuna meta strafiga, eravamo qui, ad un'ora da casa, ma sarà stata la compagnia giusta o la pace che si respira in quel posto (probabilmente entrambe le cose), ma per me sono stati 5 giorni bellissimi.



Non abbiamo fatto niente di eccezionale, ma il mare era lì, a due passi, ma nel vero senso della parola. In un  attimo eravamo a giocare a racchettoni sulla spiaggia (sono troppo forte a racchettoni, Sì Marty, basta crederci) o a correre per tuffarci in acqua.

Svegliarsi con il rumore delle onde, aprire la piccola finestrella del camper e vedere questa tavola blu infinita proprio sotto i tuoi occhi è qualcosa di magico.

Colazione, Pranzo e Cena sempre con la vista del mare e con uno splendido tramonto che si colorava con mille sfumature del blu e del viola.

Le nostre giornate sono state caratterizzate da tanto mare, tante risate, tanto relax e tante coccole.

La cosa che ricorderò più di tutte sarà la sera in cui dopo cena ci siamo messi fuori a bere delle birre con la vista del mare e di tutte le luci dei paesini vicini che vi si specchiavano dentro. Dopo aver bevuto qualche birra e aver chiacchierato un po' abbiamo deciso di andarci a sedere in riva al mare a guardare le stelle. Ci siamo sdraiati lì, accanto alle onde e sopra di noi un cielo pieno di stelle. 

Insomma, una vacanza semplice, ma per noi speciale, che non dimenticherò mai.

NOTA: ricordarsi di comprare le lucine da appendere al tendalino del camper, o da mettere fuori alla tenda, o da qualsiasi altra parte si riesca. Non so come ho fatto a vivere senza fino a questo momento ;)

Spero che abbiate passato dei giorni altrettanto belli e che ricorderete per sempre.

Un bacio, Gente.

-Marty


0

Comunicazione di servizio

Il mio pc è dal dottore.
Più precisamente ora è mezzo sventrato a casa di Riky.
Hard disk rotto, questa è stata la diagniosi.
Ora sto aspettando che arrivi il nuovo hard disk perché ho un sacco di foto da pubblicare e un sacco di cose da raccontare.
Spero si risolva tutto al più presto.

Buon proseguimento di vacanze o buon rientro a lavoro, Gente.
0

copyright © . all rights reserved. designed by Color and Code

grid layout coding by helpblogger.com