Questo silezio fa male più di mille parole..

Siamo più lontani ora che quando eravamo a 500 km di distanza. In un rapporto secondo me le cose essenziali sono fiducia e complicità. Come si può pensare di affrontare i mille problemi della vita senza essere complici?? si deve trovare una soluzione insieme, dovremmo essere due corpi e un'anima, come si fa a ferire l'altro senza ferire anche se stessi se davvero quest'anima è una sola?? se ci attacchiamo l'un l'altro come faremo poi ad affrontare tutto ciò che con gli anni verrà?? In due dovremmo essere più forti e avere la possibilità di superare ogni cosa ma discutendo ci indeboliamo a vicenda e non cresciamo,invece, insieme!
Se dico certe cose è perché un futuro con te lo sogno giorno dopo giorno e in ogni più piccola cosa e anche in momenti come questi penso al futuro, e se fino a ieri sembrava perfetto oggi sembra una strada senza uscita e tutto questo fa davvero male.
Penso sempre che cresceremo insieme e che ci miglioreremo a vicenda, poi, in alcuni momenti mi sembra che certe cose non riescono proprio a cambiare e io mi sento così impotente ..

1

sensazioni da raccontare

Oggi girovagando tra i vari blog sono incappata in "progetto365giorni", che mi ha fatto riflettere su una cosa. Spesso mi capita di non scrivere perchè penso di non avere nulla di troppo interessante da raccontare, oppure di non trovare le parole giuste per descrivere determinate situazioni e sensazioni. Ho sempre scritto, da queando ero davvero piccola, e mai mi è riuscito di scrivere costantemente, giorno per giorno, perchè, si sa, la vita è strana e ci sono momenti in cui ti sembra che tutto sia così piatta che nn ci sia molto da raccontare (che poi alla fine a volte meglio cosi piuttosto che a raccontare della propria depressione come succede spesso a me). Eppure non è che non si ha nulla da raccontare, nulla a cui ripensare, è solo che i momenti che passano cosi sereni, spesso ci scivolano addosso, mentre quelli brutti si aggrappano ad ogni tuo pensiero che non riesci proprio a liberartene. Così questa ragazza mi ha fatto pensare che ogni giorno merita di essere raccontato e che sarebbe bello riuscire a descrivere ogni emozione, anche quella che sembra così banale, ma che poi in futuro ci regalerà un sorriso nel rileggerla.
Ora, non prometto a me stessa che riuscirò a scrivere giorno per giorno, perchè non sarò mai una persona così costante nella mia vita, però proverò a raccontare il piu possibile perchè penso possa servire a non farci scivolere troppo in fretta la vita tra le mani, e per ricordare a noi stessi che, anche se i momenti brutti sono quelli più indelebili, ce ne sono anche tantissimi belli a cui vale la pena pensare.
1

La mia dieta

Si sa, a noi donne capita 250 volte all'anno di dire :
"da domani mi metto a dieta!!"
"no, questa volta la faccio seriamente!"
e poi puntualmente arriva il primo sabato in cui inizi con un cocktail e pensi :
"ok, oggi ho sgarrato, ma è solo oggi!" e poi il giorno dopo vai a pranzo dalla nonna che ti prepara da mangiare come se non ci fosse un domani, cosi i giorni a seguire inizi a pensare che ormai la tua dieta è andata a puttane e nel giro di un paio di giorni te ne sei proprio dimenticata totalmente!! Non potete immaginare quante volte mi sia capitato, perchè succede sempre, che anche con i migliori propositi poi arrivi a pensare che un piccolo sgarretto ci sta, ma poi questi sgarretti si moltiplicano fino ad errivare a mandare tutto all'aria.
Ma a gennaio dell'anno scorso, dopo davvero tanti e tanti mesi che continuavo a vedere le foto pubblicate dagli amici e pensavo :" ma quella non sono io! non posso essere diventata così!" se non fosse stato per i vestiti che faticavano ad entrarmi o comunque non vestivano bene io non mi sentivo di essere ingrassata tanto, se non guardando quelle stramaledette foto che, ovviamente, non volevo mai che mi facessero, decisi di cercare una dieta che facesse al caso mio, che amo mangiare e cucinare!
 Così trovai la dieta "weight watchers", poi rinominata anche dieta a punti e con mille altri nomi, il concetto è sempre lo stesso: con un semplice calcolo matematico, tenendo conto di kcal e grassi di ogni alimneto si trova un punteggio.
Il calcolo in questione da dover fare per ogni alimento è  calorie della porzione/60 + grassi della porzione/9 = punti
Questi calcoli per fortuna ci hanno pensato altri a farli per noi, in questo modo noi abbiamo la nostra bella (e stralunga) lista degli alimenti tra i quali possiamo trovare ciò che desideriamo mangiare. Ovviamente dovremo calcolare anche il numero di punti che possiamo pemetterci giornalmente e lo possiamo fare con questa tabella:
Sommate i risultati ottenuti. Otterrete così il numero
corrispondente al vostro POINTS Target.

Ora, detta cosi la cosa sembra estremamente facile, ma anche estremamente dispersiva. Se non si fosse molto equilibrati si potrebbe finire per avere un'alimentazione altamente scorrett,.quindi cercerò di riassumere tutte le piccole regoline che mi aiutavano a seguirla al meglio.
 Prima di tutto MAI fare meno di 17 punti al giorno, sarebbe solo controproducente perchè il vostro metabolismo si bloccherebbe, inoltre il vostro cervello e i vostri muscoli hanno estremo bisogno di zuccheri, proteine, vitamine e quant'altro e noi vogliamo stare in forma, quindi dobbiamo aiutarlo questo corpicino a funzionare! Inoltre con una dieta del genere si potrebbe pensare di poter mangiare in un giorno solo dolci (tanto basta rimanere entro i punti:)) e ovviamente non e' così, mi dispiace per voi, ma i punti dei dolci non possono essere utilizzati per arrivare al punteggio minimo di 17 ma possono occupare sono quei punti dal 17 fino ai nostri punti tanget, però sì ci posssiamo concedere anche quelli con moderazione. Io ovviamente ho cercato di non mangiarne quasi mai se non un quadratino di cioccolata ogni tanto.
Altra cosa importante: in questa dieta ci viene detto di poter mangiare patate, riso e pasta a sazietà.. ecco.. questa secondo me è una cosa un pò discutibile, nel senso che bisogna capire bene il concetto di sazietà e bisogna essere consapevoli di saper dire basta quando siamo pieni ma ancora non stiamo scoppiando. Beh io in questo penso che proprio non ci ruscirei, credo che una persona mentre sta mangiando difficilmente riesce ad accorgersi che è sazia prma di sentirsi piena, o per lo meno per me è così! quindi io, non riuscendo a rinunciare alla pasta ogni giorno l'ho ridotta a 50-70 grammi al giorno contanto ovviamente i rispettivi punti e di patate un paio di patate piccole (sinceramente le patate non stavo lì a pesarle). Come ogni persona che abbia fatto almeno una dieta, o almeno ne abbia sentito parlare, ho deciso di non mangiare insieme la pasta e poi il pane , oppunre le patate e il pane o le patate e la pasta in uno stesso pranzo, o meglio, si puo fare se riduciamo le quantità di entrambe le cose. Stessa cosa vale per le proteine. Una cosa secondo me che davvero aiuta in una dieta è avere le verdure illimitate, farsi un bel piatto con poca pasta e tante verdure ci riempie molto e ci lascia anche soddisfatti. Per quanto riguarda la "giornata libera" che molte diete hanno, quì funziona in modo un pò diverso, nel senso che la giornata libera, totalmente libera, non esiste, (anche se io personalmente non penso sia sbagliata se una persona sa un minimo controllarsi e non mangia 4 volte al giorno al mc donalds per capirci :) In questa dieta segnando il punteggio che raggiungiamo giorno per giorno ci accorgeremo che non tutti i giorni siamo arrivati al nostro limite, ecco, sommando i punti che mancano per arrivare al nostro limite per ogni giorno si ottiene un numero, quelli saranno i nostri punti bonus da poter utilizzare un giorno (solo uno!) della settimana.Attenzione però perchè il limite dei punti bonus è 10, tutti gli altri a fine settimana andranno persi e si ricomincerà col nuovo conteggio. Punti bonus giornalieri si poossono raccogliere facendo attività fisica :


I punti dell'attività fisica possono essere tramutati in punti alimentari da aggiungere ai punti target solo se sono almeno 2 punti giornalieri e, inoltre, non possono superare i 12 punti. Altrimenti possono non essere aggiunti ai punti target aumentando cosi il processo di dimagrimento.
Per quanto riguara l'olio c'e' scritto di non usarne mai meno di tre cucchiaini al giorno, io mi sono resa conto che stavo sempre in quei tre perchè in genere non ne uso molto. A me la dieta strutturata in questo modo è servita molto poichè mi ha lasciato libera di uscire con i miei amici e concedermi un bicchiere di vino senza doverlo considerare uno sgarro, mi ha permesso di mangiare ogni giorno la pasta, e mi ha permesso di lasciare libero sfogo alla mia fantasia quando mi mettevo ai fornelli. Penso che riuscire ad inventarsi sempre cose nuove sia davvero importante per chi sta a dieta perchè ti permette di non stancarti di mangiare sempre le stesse cose, molto spesso anche un pò tristine...ovvimente ho seguito un mio schema mentale per ogni pasto, nel senso che includevo sempre una parte di carboidrati, una di proteine, una di verdura, una di frutta ed una di grassi (es olio).. ho sempre fatto 4 o 5 pasti al giorno in modo da tenere il mio metabolismo capriccioso sempre sull'attenti e cercavo di variare la mia alimentazione il più possibile. Raggiungere dei risultati, qualunque essi siano, ci fa sentire meglio, ci fa essere un pò piu orgogliosi di noi stessi e ci fa essere migliori anche nei rapporti con gli altri...
0

Inziano le vacanze, riparto da qui..

Eccomi di nuovo, sono finalmente tornta a casa, a Campobasso, e mi sento un pò come Carrie in Sex and tne City, seduta sul letto a scrivere della mia vita.
Sono felice di essere finalmente tornata a casa, a Bologna la situazione era troppo deprimente e avevo bisogno proprio di cambiare aria per distrarmi da tutto, e riprendermi un pò.
E così, eccomi qua a raccontarmi della mia estate, chissà come sarà....sono prontissima a viverla giorno per giorno e a lasciarmi trasportare da ciò che viene senza stare troppo lì a pensare, e per me lasciarmi andare è davvero un'impresa epica ma sono intenzionata a riuscirci per cercare di ritrovare la forza che nell'ultimo periodo davvero ho perso.
E così conla giornata di ieri ho girato pagina, non si può rimanere attaccati alle cose successe perchè non ci porta da nessuna parte, si deve ricominciare da zero e cercare di far andare tutto al meglio.
Forza e coraggio, si riparte! ;)
2



Sono le dieci di mattina di sabato 13 luglio... A Bologna, di questi tempi ci si sciogliava all'ombra, oggi no. Oggi c'è un bel venticello fresco che sembra di essere a fine settembre e questo fresco mi rebde felice. Quasi mi fa svegliare dalla tristezza che mi attanaglia in questi giorni. Non sono tra le amanti della pioggi sempre, però, cerco di trovare dei lati positivi anche in questa. Quanto è romantico un bacio sotto la pioggia che ci fa pensare che non può esserci niente di triste se si è insieme??

se ve lo state chiedendo, si, qui è sempre nuvoloso... o forse le nuvole mi danno l'ispirazione per scrivere..
2

Ci sono..


Sta per arrivare un temporale. Beh, meglio così, almeno niente shopping e niente jogging, ninete di niente, solo studio!

L'altro ieri sono andata a correre e, sì, è stata la mia salvezza... quanlcuno me lo aveva detto... questo qualcuno deve essere proprio bravo coi consigli!
Sì, ora che sto meglio devo dirlo, voglio dirlo, come se fosse l'ultimo sassolino da togliermi dalla scarpa per poter ripartire davvero nel modo giusto anche se non so se sarà davvero cosi, ma solo il tempo potrà dirlo. Nei giorni scorsi il mio malessere era davvero forte, pensavo all'autodistruzione, non al suicidio, quello non l'ho mai pensato e neppure ho il coraggio di pensarci, la mia autodistruzione doveva essre una cosa lenta, pensavo che il dolore che avrebbe provato il mio corpo avrebbe superato il dolore che avevo dentro di me, quella era l'unica strada che riuscivo a percorrere. Ora non so cosa è cambiato nella mia testa, non so neppure se realmente sia cambiato qualcosa, mi sento solo meglio e per ora va bene così, al resto non voglio neppure pensarci!

0

Periodo di m...

E' un periodo davvero brutto, non credo di essermela mai passata tanto male, di aver pensato mai certe cose, eppure eccomi qua.
Mi sento un fallimento totale, penso di essere una delusione per tutti e mi sento male all'idea.
Non riesco neppure a scrivere tutto ciò che mi passa per la testa, un pò per vergogna, un pò per paura che le persone non capiscano fino in fondo cosa sto provando.
Non mi piace che gli altri capiscano che sto male, non voglio dare spiegazioni a nessuno perchè so che nessuno potrebbe capirle. Perchè a parole è difficile anche spiegarle a sè stessi certe emozioni.
Continuo a chiedermi quale sia la spiegazione per questo mio stato d'animo e ogni volta che provo a darmi una risposta capisco che non è solo quello, che deve esserci altro, qualcos'altro che non riesco a trovare.
Non so quale possa essere la soluzione a tutto questo, spero che una volta in vacanza non avrò piu modo di pensare a tutto ciò e il distrarmi mi porterà a star meglio.
Intanto oggi torno a correre, dicono che faccia bene all'umore.. un pò come la cioccolata, ma, strano ma vero, di cioccolata in questo periodo non ne mangerei nemmeno un pezzettino.
Che poi chi lo sa se ci andrò davvero a correre.. non è che abbia tutta questa voglia di preparmi ed uscire di casa per andare a correre tutta sola .. forse però devo imporlo a me stessa, almeno un giorno per vedere se mi serve davvero.. nel caso sarebbe davvero la medicina migliore.

Intanto mancano "solo" undici giorni.. in quele stato arrivrò alle vacanze??
Si accettano scommesse...



2

copyright © . all rights reserved. designed by Color and Code

grid layout coding by helpblogger.com